STILI DI TATUAGGIO TRIBALE

MAORI: Questo si basa principalmente sul disegno di volute e spirali della Koru, la tipica felce della Nuova Zelanda

MARCHESI: dove la tipicità sono le grandi e pesanti campiture di nero che proteggevano i guerrieri nelle loro battaglie.

TAHITI: Il soggetto principale è il Tiki, rappresentazione del mondo spirituale, alternato a simbologie del mondo vegetale (alberi, piante, fiori etc.) e animale (squali, delfini, mante etc.).

SAMOA: Il Pe’a con suoi intricati disegni stilizzati in cui elementi di flora e fauna decorano tipicamente le gambe.

TONGA:Utilizza il tipico tatuaggio sulle gambe con fasce di nero pesante alternate a rettangoli, triangoli e losanghe.

FIJI: Tatuaggi riservati principalmente alle donne che si decoravano con losanghe, linee e punti.

HAWAII: i triangoli neri, Niho Mano, i denti dello squalo sono gli elementi più identificativi che compongono i ripetitivi pattern dislocati sul corpo.

RAPA NUI: I tatuaggi dell’Isola di Pasqua, la cui caratteristica si sviluppa dal culto dell’uomo uccello.

SOLOMON: Il design tipico utilizza uccelli, pesci, arpioni e altri soggetti legati al mare.

YAP: In cui grandi e sinuose fasce nere verticali sul busto si alternano a elementi molto particolarizzati e decorativi.

MARSHALL: Le decorazioni sono derivate dal tipico pesce striato del Pacifico rinomato per la sua bellezza.

PAPUA: Nel tatuaggio si utilizzano elementi legati alla fauna intorno al grande fiume Sepik, coccodrilli, rane e altri animali.

BORNEO: Lo stile si distingue tra le etnie principali, i Kayan dove si utilizzano elementi molto decorativi quali uccelli o piume stilizzate, mentre tra gli Iban e i Dayak si utilizzano fiori, frutti e animali mitologici come tatuaggi di protezione nell’aldilà.

BIRMANIA: I disegni di animali vengono utilizzati come talismani magici alternati a preghiere e motivi altamente decorativi.

MENTAWAI: Lunghe ed eleganti linee e tratteggi percorrono grandi spazi sul corpo con inserimenti di piccoli animaletti come simboli di protezione.

HAIDA: Si utilizzano disegni di animali sacri per acquisirne il potere.

settembre 21, 2010 admin Nessun Commento »
CATEGORIA: Senza categoria